Iscriviti alla Newsletter

LUIGI TORSELLO

Rimani aggiornato sulle attività di Luigi Torsello

81998084102190912562652393518411537863671808n
BBE2D5DD-52D1-11E8-90E6-22000A43AD39

Clicca sull'immagine

per le notizie

sull'autore

Luigi TORSELLO è nato in Alessano (LE) nel 1959.

Vive e opera nel bellissimo borgo di Specchia (LE).

Pittura, Scultura, Grafica, Ceramica, Poesia & Narrativa.

Luigi TORSELLO è nato in Alessano (LE) nel 1959.

Vive e opera nel bellissimo borgo di Specchia (LE).

Pittura, Scultura, Grafica, Ceramica, Poesia & Narrativa.

MENU

MENU

​CONTATTI

​CONTATTI

Cell.: 3335262691
 

E-mail: luigitorsello@alice.it

 

 

Cell.: 3335262691
 

E-mail: luigitorsello@alice.it

 

 

Narrativa e poesia

SEGUIMI SUI SOCIAL


facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp

COMUNITÀ DI SOLITUDINI

luigitorsello.it @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience

luigitorsello.it @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Libro aquistabile sulle maggiori piattaforme editoriali e nelle librerie fisiche:

La Feltrinelli, Mondadori, Rizzoli, IBS, Libraccio, Libreria Universitaria, Hoepli, Amazon.

È anche acquistabile in formato e-book.

COPERTINACOMUNITDISOLITUDINI-LILLI

ANNO: 2021      GENERE: Poesia      PREFAZIONE: LILLI SIMBARI

SOLOCOPERTINA

La mia video presentazione.

Clicca sull'immagine per vederla su YOUTUBE

 

 

LILLI SIMBARI SCRIVE LA PREFAZIONE

DI

COMUNITÀ DI SOLITUDINI

 

 

 

 

 

 

2406780816707888929839698274702416620046206n

Lilli Simbari è un counselor umanistico integrato specializzato in bioenergetica, Laureata in Lettere e Filosofia presso l'Università di Urbino è docente di italiano, storia e filosofia.

 

Nel 2016 ha pubblicato con la Casa Editrice Aletti la silloge dal titolo (d+m)Y = 0.

 

Nel 2019 ha pubblica la silloge, ZINGARA IN TRANSITO, sempre con la Casa Editrice Aletti, con la prefazione del maestro Alessandro Quasimodo.

 

Nel 2021 ha pubblicato con la Casa Editrice Aletti la silloge dal titolo ESTETICA DI UN AMORE, con la prefazione di Giuseppe Aletti.

TESTO DELLA PREFAZIONE

 

Leggere Comunità di solitudini è un cammino di un’anima inquieta che ci co-stringe a leggere le poesie tutte di un fiato per poi ritornare nei punti precisi in cui il poeta Luigi Torsello ritrova la sua luce, la nostra luce di esseri umani che si emozionano con e attraverso le proprie fragilità.

 

La ricerca del poeta non è mai individualistica e cattura l’attenzione del lettore in modo direttamente proporzionale al desiderio tumultuoso dell’uomo ferito dalla vita, cibatosi di pane amaro e sopraffatto da una ridda di voci.

Una comunità che si dipana ora sola, ora frammentata in monadi, isole in cui i ponti che costruiscono verità condivise e intimità sono miraggi, cuscini sacri su cui fare accomodare la nostra umanità.

 

Il lettore non può che affidarsi alla poesia; percepisce che l’io lirico con la costruzione dei suoi versi sa i luoghi intimi quali sono. Adesso la verità di una chiesa, adesso una pianta di ulivo, ma sopratutto la voce del cuore che diventa poesia e corpo proprio quando si spoglia di pensieri. Voce potente, vera e libera.

 

Nel leggere e rileggere Comunità di solitudini, la voce del poeta diventa voce collettiva di un patrimonio dell’essere umano di cui Luigi Torsello è pienamente consapevole e se ne fa portavoce con le sue parole. Dalla volontà di uscire da un pessimismo leopardiano che tenta di riscattarsi da una natura matrigna, alla riflessione filosofica di un disagio esistenziale di un uomo surclassato dalla vacuità della chiacchiera in cui prepotente è la voce di Heidegger, alla richiesta di un’omologazione a cui il poeta risponde ancora una volta con il silenzio, con il tacere heideggeriano e con la forte consapevolezza che non è sufficiente sopravvivere e che l’uomo desidera, da sempre, vivere.

 

Non ci si sentirà soli leggendo Comunità di solitudini: l’ossimoro è già nella scelta del titolo. Non ci si sentirà soli leggendo Comunità di solitudini perché l’autore ci tiene per mano dal primo verso all’ultimo.

E in fondo, ad un’attenta lettura, condivide generosamente la sua strategia con i versi di Intima Riflessione:

Ogni giorno spoglio i miei pensieri…/è questo che fanno i poeti…/… Il resto è gramigna infestante ...

AL VOLUME HANNO COLLABORATO GLI ARTISTI:

FOTOVIOLADEMATTEO-1

VIOLA DE MATTEO

 

che mi ha autorizzato a

realizzare la copertina del libro con il suo dipinto dal titolo IL GRANDE CIELO.

SFONDOQUADRO-VIOLA

e

fotosalvatorefidone-1

SALVATORE FIDONE

 

che ha realizzato il mio ritratto per la quarta di copertina.

RITRATTOGIGIFOTOPNG
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder