Iscriviti alla Newsletter

LUIGI TORSELLO

Rimani aggiornato sulle attività di Luigi Torsello

bbe2d5dd-52d1-11e8-90e6-22000a43ad39
aaa

Clicca sull'immagine

per le notizie

sull'autore

Luigi TORSELLO è nato in Alessano (LE) nel 1959.

Vive e opera nel bellissimo borgo di Specchia (LE).

Pittura, Scultura, Grafica, Ceramica, Poesia & Narrativa.

Luigi TORSELLO è nato in Alessano (LE) nel 1959.

Vive e opera nel bellissimo borgo di Specchia (LE).

Pittura, Scultura, Grafica, Ceramica, Poesia & Narrativa.

MENU

MENU

​CONTATTI

​CONTATTI

Cell.: 3335262691
 

E-mail: luigitorsello@alice.it

 

 

Cell.: 3335262691
 

E-mail: luigitorsello@alice.it

 

 

Saggistica

SEGUIMI SUI SOCIAL

ANIME ERRANTI

Alla scoperta della spiritualità

 

 


facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp

luigitorsello.it @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience

luigitorsello.it @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Libro aquistabile nel sito internet della Casa Editrice

IL RAGGIO VERDE:

www.ilraggioverdesrl.it

info@ilraggioverdesrl.it

La Feltrinelli, Mondadori, Rizzoli, IBS, Libraccio, Libreria Universitaria, Hoepli, Amazon.

È anche acquistabile in formato e-book.

copertina completa anime erranti alta definizione.jpeg

ANNO: 2021      GENERE: Saggistica      PREFAZIONE: Raffaele Polo

anime erranti-1.jpeg

La mia video presentazione.

Clicca sull'immagine per vederla su YOUTUBE

 

 

DALLA QUARTA DI COPERTINA

 

Un libro introspettivo, nato tra mille incertezze dopo la morte di mia madre (23 maggio 2021) e dalle proficue “chiacchierate” che mi hanno consentito di aprire la mente a nuovi orizzonti,  avute in gioventù con Don Tonino Bello, grande uomo di cultura e di fede, nonché amico di famiglia. Un libro che tratta dell’uomo (quale essere senziente), dell’apprendimento, del cambiamento dei valori nella società, del tempo e la percezione di esso, della straordinaria simbiosi universale, delle immagini mentali (con le quali costruiamo la nostra visione di mondo e interagiamo, spesso inconsapevolmente, con il tutto), della sofferenza, della spiritualità, dei fenomeni di premorte, delle varie concezioni della morte nelle diverse religioni, di etica ed estetica e del nuovo modo interessante di approcciarsi  alla  spiritualità della  fisica  quantistica.

 

La morte intesa non come fine del tutto, ma come inevitabile trasformazione.

 

Il libro è arricchito dalla bellissima prefazione di Raffaele Polo.

 

Luigi Torsello

 

 

 

 

 

RAFFAELE POLO SCRIVE LA PREFAZIONE

DI

ANIME ERRANTI - Alla ricerca della spiritualità

 

 

 

 

 

 

raffaele polo-1.jpeg

Lorem

Raffaele Polo è un giornalista e scrittore Salentino.

Ha cominciato la sua attività di scrittore nel 1985, scrivendo testi pubblicati da case editrici come Cingolani Editore, Edizioni del Grifo, Editore La Notizia, Acustica Edizioni, Lupo Editore e Edizioni Antica Roma.

 

 

Opere

 

Gite nell'irreale (Cingolani editore, 1985)

Lo stemma di Lecce. Storia e documenti (Edizioni del Grifo, 1987)

Guida per il benevolo viandante che s'imbatte nel frontespizio e si chiede cosa diavolo (Edizioni del Grifo, 1989)

Vessazione col ciglio inarcato (e la faccia furbetta) (Edizioni del Grifo, 1990)

Una breve storia (continuamente) interrotta (Edizioni del Grifo, 1991)

Una storia leccese (Edizioni del Grifo, 1992)

0832 per chi chiama da fuori distretto (Editore La Notizia, 1995)

Poesie in bianco e nero. In viaggio fra le rime e i segni di mio padre Giovanni (Editore La Notizia, 1996)

Diariu te nnu uaì (Editore La Notizia, 1997)

Natali (Editore La Notizia, 1998)

Il silenzio del pesciolino rosso (Editore La Notizia, 1999)

I

Un nome scritto sull'acqua (Acustica Edizioni, 2001).

 

 

 

Un nome scritto nel cielo (Lupo Editore, 2003)

L'orologio dell'angelo (Lupo Editore, 2003)

Storie segnate (Lupo Editore, 2004)

Libreria Antica Roma. Il mistero di Taviano (Lupo Editore - Edizioni Antica Roma, 2005)

Il vento e il ragioniere (Lupo Editore, 2006)

Il Segreto dello Scoglio. L'Isola delle Pazze (Lupo Editore - Edizioni Antica Roma, 2006)

Le fiamme di Supersex (Lupo Editore, 2007)

L'ultimo menhir (Lupo Editore, 2008)

Il manoscritto di Copertino. La preghiera segreta del Santo (Lupo Editore, 2008)

Copertino cosmica (Lupo editore, 2009)

Il Cielo in ogni stanza (Lupo editore, 2009)

Leccesità (Luca Pensa editore, 2010)

Storie dal Salento (Lupo editore, 2011)

Due ruote Una vita (Lupo editore, 2012)

Altre storie dal Salento (Lupo editore, 2015)

Un gelato per corvi (I Quaderni del Bardo, 2016)

O andramu pai (I Quaderni del Bardo, 2016)

La leggenda di Castro (I Quaderni del Bardo, 2017).

 

 

SITO INTERNET

I SUOI SUOI LIBRI PUBBLICATI

TESTO DELLA PREFAZIONE

 

Con Luigi Torsello ci siamo incontrati in una serata estiva a Specchia, proprio nella piazza principale. Con lui c’era l'anziano cane che, pazientemente, sembrava incarnasse e sopportasse anche lui il pesante fardello esistenziale del suo amico-padrone. Torsello ha lo sguardo mesto, eppure quegli occhi si illuminano se sente parlare di Don Tonino Bello, della spiritualità e della Chiesa di Cristo. Di Cristo, si badi bene; e non delle gerarchie ecclesiastiche che troppo spesso hanno gravi mancanze sulla coscienza...

Abbiamo condiviso, con un sorriso spontaneo, questi semplici asserti, respirando la magica atmosfera di una serata salentina in uno dei borghi più belli d'italia.

Poi...

Luigi Torsello mi ha chiesto la prefazione a questo suo interessante scritto, che viene pubblicato assieme ad una antologia di poesie dello stesso Torsello e alla riproduzione di alcune sue opere 'giovanili' (ma interessanti e di ottimo livello). Dalla corposa biografia, infine, abbiamo conosciuto meglio il Nostro che, immaginiamo, abbia voluto racchiudere in questa 'summa' il suo pensiero sugli interrogativi che, da sempre, accompagnano la vita di ogni uomo. Partendo dalla 'spiritualità' e affrontando, via via, tutte le problematiche che sono le stesse accuratamente frequentate da tutti i filosofi che hanno partecipato, ognuno con la sua opinione, alla risoluzione finale, che viene condivisa dallo stesso Torsello quando afferma: «non so, realmente, se dopo la morte c’è vita, né mi arrovello tanto a pensarci, quello che so è che dopo la morte continua, comunque, la trasformazione di ciascuno di noi. La cosa che faccio è cercare di vivere ogni circostanza della mia vita al meglio, consapevole che la mia vita è preziosa, indeterminata e impermanente.»

Dunque, questo che avete tra le mani è un vero e proprio 'trattatello' para-filosofico, che affronta tutti gli argomenti, senza timori reverenziali e senza porsi limiti, senza farsi impressionare dalla complessità degli interrogativi e tornando spesso con i piedi per terra, liberandosi di quel tipico intercalare che hanno tutti i filosofi, ovvero la predisposizione agli asserti certi, senza esitazioni, senza cedimenti, con un pizzico di orgogliosa sicumera, a voler dire: Così è, così la vedo io e questa è la Verità... Torsello, ogni tanto, si fa questo meraviglioso regalo: sembra proprio che abbia una parola, una soluzione per ogni quesito, pare proprio che abbia trovato la cartina di tornasole dell'esistenza, dimentica volutamente quel 'forse' che, d'altro canto, renderebbe vano il suo 'trattato' destinato ad essere approvato, criticato, accettato, respinto ma comunque letto e meditato, come vuole l'Autore e come abbiamo fatto noi.

Ammiriamo in Torsello la sua pacata colloquialità, scevra di orpelli e pesantezze, ammiriamo e invidiamo il suo coraggio ad occuparsi di questioni etiche e morali in un tempo che ha tutt'altri idoli e interrogativi da soddisfare. e vediamo nel suo sguardo mesto ma fermo la Sapienza degli antichi filosofi, nella loro disperata ricerca di un senso, di un perché, cementata infine in quel 'So di non sapere' che è, forse, l'unica Verità che possiamo condividere. Solo la Sua Luce, la luce del Cristo, ci porta una parola di incoraggiamento e di speranza. Ce lo suggerisce l'amico universale, Don Tonino Bello che, non a caso, è il figlio prediletto della nostra terra.

E ce lo conferma lo sguardo rassegnato dell'anziano cagnolino di Torsello che non scrive trattati, ma pare aver capito anche quello che a noi, saputi uomini mortali, invece continua a sfuggire....

Raffaele Polo

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder